Multa passaggio semaforo rosso – dipende dalla durata del giallo!

Facebooktwittergoogle_plusrss

multa passaggio semaforo rossoMulta passaggio semaforo rosso, tema costante in materia di sanzioni per infrazione al codice della strada.

Spesso gli automobilisti ricevono questo tipo di multe senza essersi resi conto di aver commesso l’infrazione al codice della strada, in altri casi, invece, hanno avuto l’impressione che la durata del semaforo giallo fosse fin troppo breve, rendendo di fatto impossibile, quando ci si trova già in prossimità della linea d’arresto,  sia l’arresto del veicolo sia oltrepassare l’incrocio prima che scatti il semaforo rosso.

Sembrerà strano ai più, ma nel codice della strada non esiste una norma specifica che fissi la durata minima (o massima) del semaforo giallo!

Tuttavia molti automobilisti hanno pagato con le proprie tasche questa mancanza del codice della strada, a vantaggio, invece, di quelle situazioni in cui la durata del semaforo giallo è stata fissata in un lasso di tempo talmente breve da rendere inevitabile non commettere l’infrazione al codice della strada qualora ci si trovi in prossimità della linea d’arresto.E’ evidente a tutti come la situazione appena descritta giovi in maniera particolare alle casse di molti comuni.

Ad ogni modo, per capire di quanto debba essere la durata della luce del giallo, ci viene in soccorso la sentenza della cassazione n.27348/2014.

Riguardo alla durata del semaforo giallo, questa sentenza afferma molto chiaramente: ”il tempo di permanenza della luce semaforica gialla deve avere una durata superiore ai 3 secondi e che tale lasso temporale è da ritenersi congruo (Cass. /9/2014 n. 18470) sulla base di quanto indicato dalla risoluzione del Ministero dei Trasporti n.67906 del 16.7.2007 e di uno studio del C.N.R. pubblicato il 10/9/2001 in cui si stabilisce che 3 secondi costituiscono il tempo di arresto di un veicolo che procede ad una velocità non superiore ai 5O Km/h.”

Questo vuol dire che quando ricevete una multa passaggio semaforo rosso dovete procurarvi le due foto (spesso scattate col sistema traffiphot) che fotografano la vettura al momento del passaggio dalla linea d’arresto e verificare, utilizzando anche l’orario stampato sulle foto stesse, la durata del semaforo giallo, se la sua durata sarà inferiore ai 3 secondi vorrà dire che sussistono gli estremi per proporre un ricorso avverso la contestazione multa semaforo rosso.

Se ti interessano i modelli di ricorso richiedili all’indirizzo info@multestop.it

Facebooktwittergoogle_plus